HOME > Galleria fotografica 2017 > 22 gennaio 2017


FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE

Domenica 22 gennaio 2017

 

Si sono conclusi festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate, Patrono dello storico quartiere sancataldese che prende il nome del santo, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati. Un triduo di preghiera ha visto questi giorni la chiesetta che prende il nome del santo, gremita per la Celebrazione Eucaristica presieduta nei tre giorni, da diversi sacerdoti, e precisamente don Giuseppe D’anna, Delegato episcopale per le confraternite della Diocesi di Caltanissetta, don Bernardo Briganti, Arciprete di Marianopoli e don Vincenzo Giovino, Parroco a Borgo Petilia. Nella tre giorni di preparazione anche alcuni momenti significativi: giovedý 19 gennaio, la giornata dedicata alle associazioni cattoliche, quali il movimento lavoratori di azione cattolica e le confraternite, venerdý 20 gennaio, la giornata dedicata agli ammalati che hanno ricevuto il sacramento dell’unzione degli infermi e sabato 21 gennaio, vigilia della festa, il concerto in onore di Sant’Antonio Abate a cura della corale “Resonantiae Camera Chorus” diretta dal maestro Daniele Riggi. Domenica 22 gennaio, festa di Sant’Antonio Abate, due Sante Messe, la prima alle ore 9.30 presieduta dall’Arciprete di San Cataldo, don Biagio Biancheri e alle ore 17.00 la solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da don Luca Milia, Arciprete di Milena, alla quale hanno preso parte anche le AutoritÓ Civili e Militari e il Sindaco di Milena, dott. Giuseppe Vitellaro, nel ricordo del gemellaggio tra i comuni di San Cataldo e Milena, sancito lo scorso anno proprio nel nome di Sant’Antonio Abate. Alle ore 12.00 ventuno colpi di cannone e il suono festoso delle campane hanno salutato la festa di Sant’Antonio. Subito dopo la Celebrazione Eucaristica delle ore 17.00 sono stati benedetti gli animali. Il Comitato organizzatore ringrazia vivamente quanti hanno collaborato alla riuscita della festa.

 

San Cataldo, 22 gennaio 2017